Cerca
  • lacordilleraexperi

LA MAGIA DEL VOLO

Ho la fortuna, o sfortuna, in base a come la si vuole prendere, di volare spesso ultimamente. Mi sento dire continuamente cose come "beato te che viaggi e vedi il mondo", c'è chi è in grado di aggiungere anche " pagato pure"! Come se in viaggio non ci si vada a lavorare, ma a prendere il sole, visitare e divertirsi! Ovviamente scherzo ed effettivamente, qualche volta, la frenesia e stanchezza lavorative lasciano spazio a qualche sorriso e momento di piacere, e tra questi, quello che più amo, sono quelle due ore in aeroporto, che solitamente mi faccio prima della partenza. Magari al rientro...quando tornando a casa si riesce a vivere tutto anche con un pelo di serenità in più. Quanto è bello osservare la gente in questo luogo magico...Me ne sto seduto tranquillo, in disparte, e semplicemente osservo...Non so perché, ma è come se aveste un qualcosa dentro in grado di trasformarvi completamente, portandovi ad essere frenetici e agitati, a volte goffi e simpatici, ma spesso anche scontrosi e purtroppo irrispettosi. Si inizia sempre così... Con la gente in coda per il check-in. Puntualmente, ogni volta, iniziano ad insultare anche abbastanza apertamente chi già l'ha fatto online, perché stando nella corsia riservata solamente al "drop off" (spedizione bagaglio) a fianco, salta tutta la fila. Quando il malcapitato sei tu ti senti dire cose tipo "ma guarda tu questo!" o gente che ti urla " devi fare la fila come tutti!". Ultimamente, anche se l'ho già fatto, tendo a mettermi comunque in coda perché li temo! Giuro che mi fanno paura! Mi metto anch'io in coda e al primo che giustamente passa direttamente al "drop off" mi metto a fomentare la loro rabbia repressa, istigandoli anch'io borbottando le stesse cose che spesso mi vengono rivolte...così, tanto per farmi due risate. Passata la prima fase, si passa poi al controllo di sicurezza! E qui si che c'è da divertirsi... Becco sempre la signora con diciotto collane che deve fare avanti e indietro sette volte prima di capire che deve toglierle tutte! E dopo 5 minuti di vai e torna, dopo che le hanno fatto togliere anche le scarpe, dopo che ormai anche la coda si è messa a fare la ola e a tifare per lei, passa per l'ennesima volta e all'ennesimo segnale di stop rosso, si ricorda di avere il fermacapelli in testa di non so quale metallo! Ma peserà anche sto coso dico io! Non è così difficile in realtà se prestate un minimo di attenzione! I bagagli li depositate sul nastro o in una vaschetta dopo aver tolto eventuali PC o tablet, togliete la giacca, vi svuotate le tasche, togliete eventuali bracciali, orologi e le 18 collane, depositate tutto in una vaschetta e spingete fino a fare entrare il tutto nello scanner. Tranquilli che il fermacapelli ve lo restituisce! Non mangia nulla... Se tutto va bene e non avete coltelli in tasca vi permettono il passaggio, ma vi prego, una volta passati dal metal detector non fermatevi all'uscita dello scanner a rimettervi di nuovo tutto! Vi prego! Ci sono moltissimi tavolini davvero comodi poco più avanti...prendete le vaschette e in tutta tranquillità vi rifate l'acconciatura! Da questo momento inizia la parte che preferisco! La gente passa un sacco di tempo a cercare di interpretare lo schermo che mostra il gate per l'imbarco, e dopo averlo decifrato e aver capito che verrà segnalato solo un'ora prima della partenza, iniziano ad attendere...in piedi, li davanti, non si schiodano e continuano a fissarlo sbuffando ripetutamente! Io nel frattempo me ne sto tranquillo sulla comodissima poltrona proprio li di fronte, dalla quale si vede benissimo lo schermo e tra un messaggio ed un giro su facebook continuo la mia attenta osservazione. Ma poi, all'improvviso, arriva il fatidico momento..."A17"... E allora parte la corsa alla ricerca di questo maledetto gate! Con uno scatto fulmineo degno di Bolt, nonostante il fermacapelli di un chilo e mezzo, partono e in pochi secondi non li vedi più. Mi alzo, mi avvicino con calma all'uscita prescelta e mi siedo di nuovo su di una delle poltrone, che solitamente sono abbastanza comode da farmi anche appisolare quell'attimo. Apro gli occhi, e mi trovo di fronte una fila infinita di persone, che proseguono con gli sbuffi iniziati precedentemente sotto lo schermo, sempre con borse pesanti e giacche in mano o addirittura addosso! È si perché fuori fa freddo! Bisogna prepararsi! Allora guardi l'orologio e ti rendi conto che manca ancora un buon quarto d'ora prima che inizino ad imbarcare! Solitamente sorrido, e riprendo il pisolino da dove l'avevo lasciato. Ecco che percepisci nelle vicinanze un certo movimento accompagnato da una certa tensione nell'aria... Allora apri gli occhi e noti infatti che la coda lentamente inizia a scorrere e a portarsi avanti! Attendi le ultime 3 persone, non di più per non rischiare di stare troppo in piedi, e finalmente ti alzi, insieme ad altri cinque con valigetta da lavoro che la prendono comoda esattamente come te, esci e ti trovi di fronte il solito pullman stracarico che neanche quelle delle 7.15 che portava alle superiori era così pieno! Tutti ammassati, e tutti rigorosamente in piedi, perché sedersi significherebbe sempre rischiare di perdere il proprio posto. Salire è quasi impossibile, e allora finalmente, li vedi sorridere! Tutti fieri e contenti di essersi guadagnati il posto sul volo, mentre tu, che credevi di fare il furbo aspettando l'ultimo, devi startene a terra. Poi, all'improvviso accade ciò che di più scorretto possa esserci, da dietro appare un nuovo pullman, vuoto, tutto per te e gli altri cinque rimasti indietro, e che ovviamente parcheggia nelle vicinanze della scala di accesso all'aereo, in un attimo ti ritrovi seduto al tuo posto, puntualmente di fianco al finestrino, e ricominci ad osservare la frenetica rincorsa al proprio sedile e cosa ancora peggiore, all'ultimo spazio libero dove poter infilare il proprio bagaglio!!! Mica che poi, se non c'è spazio, me lo lascino giù! Ovviamente per ripetere rigorosamente tutto questo al momento dell'atterraggio... Grazie di tutto questo! Davvero! Ora spengo il PC perché in fila sono rimasti in sette e mi sto per imbarcare... Ciao

3 visualizzazioni0 commenti

©2019 di La Cordillera APS

  • Facebook