Chachacomani 6100m

 

Un gigante al centro della Cordillera

Un massiccio davvero grande proprio al centro della Cordillera Real, e a due passi da Peñas da dove è impossibile non restarne attratti. Il suo immenso ghiacciaio è oggi oggetto di studio da parte del Servizio Glaciologico Lombardo, in collaborazione con la nostra università di Turismo. 

 

La via normale di salita a questa montagna richiede un buon allenamento e certamente un buon acclimatamento vista la quota dell'obiettivo. Si tratta di un vero viaggio e una vera avventura in quanto la zona resta ancora estremamente selvaggia e priva di strutture d'appoggio. La salita non presenta particolari difficoltà tecniche, si svolge principalmente su ghiacciaio e viene effettuata normalmente in 4 giorni.

L'ascensione

Durata

4 giorni

noun_clock_3067287.bmp

giorno 1: Peñas - Campo base

giorno 2: Campo base - Campo alto

giorno 3: Campo alto - vetta - Campo base

giorno 4: Campo base - Peñas

 

Difficoltà tecnica

Facile [PD+]

noun_moderate_2473560.bmp

Salita su terreno glaciale, con passaggi su pendio con pendenza massima di 50°

Attrezzatura

noun_strength_2674179.bmp

Alta quota

Necessario un buon equipaggiamento che vi può essere fornito da noi prima dell'inizio dell'ascensione 

Pernottamento

noun_Shelter_407699 (1).bmp

Tenda

Il pernottamento viene effettuato in tenda in entrambi i campi

La salita verrà effettuata con l'accompagnamento di una guida alpina con un rapporto guida/clienti di 1 a 2, se richiesto sarete affiancati nella fase di acclimatazione, strettamente necessaria per la buona riuscita della salita.

noun_exhausted_2758313.bmp

Gallery

Programma approfondito

giorno 1

In mattinata è prevista la partenza da Peñas o da La Paz in direzione del villaggio di Alto Cruz Pampa dal quale avrà inizio la nostra avventura. Un trekking di circa 3 ore su terreno quasi pianeggiante, ci porterà al fondo della valle dove installeremo il nostro campo base.

giorno 2

Dopo una ricca colazione inizierà la salita vera e propria che dal primo campamento ci porterà a quello avanzato, proprio a due passi dal ghiacciaio. La salita si svolge su pietraie lungo un sentiero non sempre evidente, vista la recente e bassa frequentazione di questa montagna. In circa tre ore e mezza e dopo 500 metri di dislivello giungeremo alle nostre tende dove potremo riposare in vista della salita del giorno successivo.

giorno 3

L'ascensione verso la vetta di questa montagna avrà inizio intorno alle 2 di notte e con pendenze dolci sempre su ghiacciaio affronterà i successivi 900 metri di dislivello, fino a raggiungere l'ultima aerea cresta e quindi la sua stupenda vetta. La discesa si svolgerà lungo il medesimo itinerario fino a raggiungere nuovamente la valle e quindi il campo base dove pernotteremo. 

giorno 4

Con calma dopo una buona colazione affronteremo l'ultima tappa di questa avventura, che dal campo base ci porterà nuovamente a Peñas dove potremo finalmente rilassarci e rifocillarci a pieno.